img0022

facebook
instagram
linkedin
whatsapp

Il pagamento della consulenza, degli itinerari, della stesura di itinerari personalizzati in base alle proprie esigenze o del diario di viaggio, è possibile tramite bonifico bancario, conto Paypal o Satispay. Verrà richiesto un acconto in base al tipo di lavoro svolto. Ricordo che nel caso di prenotazione di viaggi complessi (superiori ai 1500 € di valore) l’intero importo di consulenza sarà stornato dal totale del viaggio.

Viaggi e Gite con Laura

 

Blog di Viaggi e Consulenza

Professionalità e passione per i viaggi


facebook
instagram
linkedin
whatsapp

P.IVA: 03917040135 -  Viaggi e gite con Laura -  info@viaggiegiteconlaura.com

COOKIE POLICY

Blog

Ah, sì, non te l’ho detto… questo sito è nato come un blog, per raccontare i miei viaggi e le possibili mete future.

L’attività del blog ha avuto una pausa dovuta alla grande avventura iniziata con la nascita di mia figlia Lucilla ma, adesso che è cresciuta e ha iniziato ad assaporare anche lei la bellezza dei viaggi, ho deciso di tramutare la passione in una professione.

    Una passeggiata al Castel Baradello, sulle colline di Como

    15/03/2021 16:27

    Laura

    Italia, natura, escursioni, como, como e dintorni, lago di como, castel baradello, baradello, passeggiata, sentieri, escursionismo, colline di como, spina verde, spina verde como, parco spina verde, federico barbarossa, como experience, boschi,

    Una passeggiata al Castel Baradello, sulle colline di Como

    Ed eccoci qui, in una mattinata di marzo, in zona arancione rinforzato a causa del Covid-19, a decidere di andare a fare una passeggiata attraverso...

    Ed eccoci qui, in una mattinata di marzo, in zona arancione rinforzato a causa del Covid-19, a decidere di andare a fare una passeggiata attraverso il Parco Spina Verde di Como per raggiungere un punto panoramico davvero d’eccellenza sulle colline della città: il Castel Baradello.

     

     

     

    Ed eccoci qui, in una mattinata di marzo, in zona arancione rinforzato a causa del Covid-19, a decidere di andare a fare una passeggiata attraverso il Parco Spina Verde di Como per raggiungere un punto panoramico davvero d’eccellenza sulle colline della città: il Castel Baradello.

    Per raggiungere il castello si possono percorrere due sentieri, il n. 1 e il n. 10. Noi abbiamo preso il sentiero n. 10, molto più largo e ben tenuto, dopo aver percorso comunque un tratto del sentiero n. 1 che parte da Camerlata, per scattare alcune foto. La salita dura circa 20 minuti e a differenza dell’altro percorso, questo inizia dalla Via Castel Baradello, raggiungibile in auto, dove si può parcheggiare per poi affrontare la camminata in tutta tranquillità.

    In mezzo ai boschi, abbiamo fotografato il panorama e ammirato le diverse specie di fiori, che con i loro colori hanno reso più viva questa giornata di fine inverno. La salita, come dicevo prima, non è lunga ed è di livello medio, ma comunque non troppo impegnativa, anche per chi non fosse abituato a camminare molto. Alberi, fiori, curve che costeggiano la collina, portano finalmente alla piccola scalinata che separa i boschi dal castello.

    La posizione panoramica ed elevata rispetto alla città, fanno capire che il castello fu costruito per motivi difensivi (questa fortificazione fu fatta erigere dall’imperatore Federico Barbarossa su resti di costruzioni più antiche) e inoltre permette di ammirare Como, una punta di lago e i dintorni della città, fino quasi alla Pianura Padana. Tutto dipende ovviamente dalle condizioni meteo e dal cielo terso. In ogni caso vale sicuramente la pena arrivare fino a qui.

    img1238-1615820097.JPGimg1243-1615820195.JPGimg1247-1615820295.JPGimg1253-1615820379.JPGimg1256-1615820482.JPGimg1264-1615820593.JPG

    L’ingresso al castello purtroppo è chiuso, vista la situazione, ma noi siamo preparati all’evenienza e non ci perdiamo d’animo. La passeggiata è stata appagante e la temperatura della giornata permette di non avere troppo freddo e quindi di godersi la visuale in pace e di poter scattare fotografie sia all’edificio, che alla collina e alla città. Sotto al castello si trovano altri resti di fortificazioni e una piccola torre, che incornicia il panorama. Sotto al castello si trova anche una baita e un’area di sosta attrezzata con panchine e tavoli, all’ombra degli alberi. Pace e relax prima di scendere di nuovo verso la città ci pervadono. Cambiamo l’obiettivo della fotocamera per fare foto più distanti e panoramiche, per poi deciderci ad affrontare la discesa verso il parcheggio e la basilica di San Carpoforo. Questa volta ci soffermiamo di più sulla vegetazione, cercando di ricordarci i nomi dei fiori che incontriamo sul nostro cammino. Consiglio davvero questa passeggiata per chi visiti la città di Como, è un modo diverso di conoscerla e sicuramente interessante, soprattutto nelle belle giornate che regalano panorami mozzafiato. Gli orari di apertura del castello sono variabili quindi è sempre meglio controllarli prima di salire, se si volessero visitare gli interni.

    Salutiamo il percorso e ci ripromettiamo di tornare presto, magari con la primavera e i colori ancora più vivaci della vegetazione. Buona passeggiata!!!

    img1262-1615820691.JPGimg1271-1615820790.JPGimg1276-1615820865.JPGimg1282-1615820947.JPGimg1293-1615821027.JPGimg1306-1615821256.JPGimg1314-1615821371.JPGimg1337-1615821442.JPGimg1346-1615821566.JPGimg1355-1615821629.JPGimg1366-1615821720.JPGimg1378-1615821780.JPG
    Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder